Archivio per Agosto 2008

stopazzurraorg

Università di Napoli “Federico II”
Al Magnifico Rettore
Prof. Guido Trombetti

p.c. al Pro Rettore
Prof. Vincenzo Catalano

p.c. al Direttore Amministrativo
D.ssa Maria Luigia Liguori

da Loredana Morandi

IRC Azzurra.org - Pc Server Unina:
Pedopornografia e Pornografia Commerciale

 

- in attesa di risposta -

 

Esimi Professori, Gentile Dottoressa,

 

 

che cos’è Azzurra.org? Azzurra.org è il dominio generale per una rete del circuito IRC al quale il vostro pc server “Unina” è collegato.

Ad una osservazione superficiale IRC è una rete telematica per le chat, ed utilizza un programma client denominato “Mirc”. Niente di più falso.
Infatti, durante l’installazione, la complessità del settaggio del programma disvela immediatamente la natura della rete e quella del programma. Stiamo parlando di file sharing: la rete IRC.

Probabilmente, per l’Università di Napoli, IRC è il regalo di uno stimato ex studente, attualmente consulente della Communication Valley e al lavoro sui sistemi telematici delle Banche (Unicredit), ma in realtà avevate a che fare con una mente dedita al crimine comune.

Oggi IRC, a distanza di anni dal suo lancio in Italia, è una comune rete del file sharing dove è possibile scaricare qualsiasi tipo di prodotto editoriale audio e video: dalla mp3 del cantante famoso, ai film, alle intere serie tv, al filmato pedopornografico.

Dal prodotto copyright a quello vietato dalla Legge Italiana per la tutela dei minori.

Come viene utilizzato il server UNINA?

Il server UNINA viene utilizzato per creare la “rete di connessione” tra coloro che praticano il file sharing. Ovvero l’utente finale delle violazioni di legge e sul copyright ha bisogno di essere connesso al server Unina (o ad uno qualsiasi degli altri server del circuito Azzurra.org). La chat è un optional.

La gratuità del mezzo e il parziale anonimato, dato dalla criptazione degli IP sui server, ha creato un vero e proprio bacino di delinquenza organizzata.

E’ su IRC infatti che approdano per la prima volta in Italia prodotti editoriali audio video, in violazione del copyright e contro le leggi italiane sulla tutela dei minori, direttamente acquisiti dalle reti internazionali del file sharing.

E’ su IRC che il materiale pedo porno edito in Giappone o negli Stati Uniti viene tradotto, sottotitolato e distribuito in Italia sulle reti Torrent ed Emule.

E’ su IRC che si formano i gruppi e le crew del power share (4 - 5 utenti che immettono uno stesso file audio video sulle altre reti del p2p).

IRC Azzurra.org produce quotidianamente un enorme volume di scambi.

Vi diranno che il server UNINA registra il login e le connessioni degli utenti, ma non registra nulla dei volumi di scambio. E’ vero, ma come fingere di non sapere, se il server UNINA ha registrato l’intero volume degli scambi p2p in popolazione umana?

C’è di più.

Quelle stesse persone che traducono, sottotitolano ed immettono sui circuiti del file sharing i prodotti editoriali audio e video della Pornografia Minorile, sono di fatto anche gli ideologi di ogni sorta di violenza e sopraffazione sessuale in danno a minori, ad opera di adulti e minori.

E’ l’esistenza di IRC che ha abbassato l’età media del pedofilo in Italia:


Oggi tra i 20 e i 30 anni.

 

E’ anche giusto che coloro il cui agire è delinquente debbano essere distinti da quei ragazzi, che invece non delinquono. Ovvero nel mondo del fansub italiano (anime, cartoon, serie tv) c’è una parte ancora sana. Ma si tratta di ragazzi e ragazze fortemente a rischio e, grazie a IRC ed all’accesso di società commerciali, interessate a guadagnare con il prodotto sesso, essi sono costantemente a contatto con delinquenti e pedofili.

Non più è possibile esimersi dall’assumere le responsabilità civili e penali nei confronti di coloro, che delinquono a tutela di tanti giovani che possono essere adescati sul circuito IRC.

Il clima di delinquente omertà nello staff del network Azzurra.org è irrespirabile. Si tratta di persone capaci di insultare, minacciare e ricattare, pur di mantenere il proprio status e far tacere le giuste rimostranze dei cittadini.

Invito per tanto gli esimi Professori e la gentile Dottoressa, Direttrice dell’Amministrazione dell’Università di Napoli a sfogliare le pagine del sito web: http://www.giustiziaquotidiana.net/

Dalle pagine del mio sito web si possono leggere: il caso di una ventenne cooptata a soli 16 anni in un circuito pedo; il circuito pedofilo chi sono, cosa pensano e cosa scrivono; una società commerciale di Cagliari che nell’arco di neppure 24 ore opta per coptare i personaggi del gruppo pedo, onde rimpolpare le proprie chat di sesso hard.
In ultimo è possibile verificare ad occhio nudo l’omertà, le minacce e i ricatti di una addetta ai server della rete IRC.Azzurra.org, facente parte dello staff ufficiale del network.

E c’è di più: l’ignoranza dilaga !!!

Rispettosissimi saluti.

Loredana Morandi

Comments Nessun Commento »

La signorina Giameta Fatima, alias Lula addetta al server Cheapnet, oggi ha voluto dar corso all’ennesimo atto sbagliato e omertoso posto in essere da parte di un Amministratore dei Server Azzurra.org.Le chiacchiere stanno a zero:IO NON POSSO E NON VOGLIO NASCONDERE I REATIDi seguito il testo della conversazione tenutasi con Giameta Fatima in immagine e qui riportato in tempo reale nelle parti salienti della conversazione: UN NON RARO ESEMPIO DI OMERTA’ AI MOLTI, TROPPI REATICHE SI TENGONO QUOTIDIANAMENTE SU AZZURRA.ORG[4:35pm] Lula^ - ci son tutti i post diffamatori[4:35pm] Lunadicarta> io non posso rascondere reati[4:35pm] Lula^ - devono sparire tutti[4:35pm] Lula^ - TUTTI[4:36pm] Lula^ - questi erano i patti[4:36pm] Lunadicarta - Lula non mi puoi chiedere di nascondere reati[4:36pm] Lula^ - reati????????[4:36pm] Lunadicarta - si[4:36pm] Lula^ - ma allora non ci siamo capiti[4:36pm] Lula^ - cosi facendo peggiori le cose credimi[4:36pm] Lunadicarta - assolutamente no[4:36pm] Lula^ - son stata paziente e ho cercato di capire[4:36pm] Lunadicarta - anzi[4:36pm] Lula^ - ma mi stai prendendo in giro[4:36pm] Lula^ - mi costringi a prendere i miei dovuti provvedimenti a sto punto[4:37pm] Lunadicarta - adesso gli zozzoni del chan #sesso si sono accalappiati 4 nerd deficenti che fanno pedoporno senza neppure sapere di che cosa si tratta[4:37pm] Lunadicarta - e se devo fare una campagna sulle cattive politiche di irc la farò[4:37pm] Lula^ - tu non sai nemmeno come ti stai incasinando[4:37pm] Lunadicarta - non posso tacere sui reati[4:37pm] Lula^ - ma che cavolo centra azzurra?[4:37pm] Lunadicarta - e ce ne sono tantissimi[4:37pm] Lula^ - io ti ripeto ti stai mettendo in casini grossi[4:37pm] Lunadicarta - azzurra è solo il mezzo[4:37pm] Lula^ - ma davvero grossi[4:38pm] Lunadicarta - io non temo affatto di avere dei casini[4:38pm] Lula^ - se tin libero e cheapent ti denunciano per diffammazzione[4:38pm] Lunadicarta - ne posso fare io sola anche di maggiori[4:38pm] Lula^ - la situazione per te diventa molto grave[4:38pm] Lula^ - io ti avviso[4:38pm] Lunadicarta - dubito che lo farebbero mai in presenza di reati consolidati[4:38pm] Lula^ - poi fa come ti pare[4:38pm] Lunadicarta - io non temo affatto questi personaggi[4:38pm] Lula^ - lo fanno[4:38pm] Lula^ - ghanno tutto pronto[4:38pm] Lunadicarta - no, non lo fanno[4:38pm] Lula^ - se non lo fanno e’ perche’ gli ho detto di aspettare oggi[4:38pm] Lunadicarta - stai tranquilla[4:38pm] Lula^ - che avresti tolto tutto[4:39pm] Lula^ - LO STANNO GIA FACENDO[4:39pm] Lunadicarta - Lula tu sei l’administrator del server[4:39pm] Lula^ - mi porti al punto di togliere tutto di mezzo nei metodi che odio di piu[4:39pm] Lunadicarta - se cheapnet o un altra società è informata di violazioni gravi alle leggi italiane è tenuta a rispettarle[4:39pm] Lula^ - non hai prorpio capito[4:39pm] Lunadicarta - Stai attenta e pensa bene a quello che fai[4:39pm] Lunadicarta - perché non sei affatto nelle condizioni di mettermi a tacere[4:40pm] Lula^ - provvedo a toglierti tutti i canali i nick e l’accesso al server[4:40pm] Lula^ - visto che tu non togli tutto di mezzoMinacce e ritorsioni odierne a cura di:Nick: Lula^Address: lula@staff.azzurra.org «Internic Non-Profit Organization»Name: shroudBNC UserServer: orion.azzurra.org, An Orion Syndicate OutpostServices: RegisteredStatus: Lula^ is an IRC Operator - Server AdministratorLula^ is a Services AgentChannels in common with Lula^: #giustiziaquotidiana100828 Azzurra Org: dentro pornografia e pedofili - fuori le persone per bene!!!Attenzione: io non sono il primo caso, che subisce un analogo trattamento. Sono state centinaia le persone che segnalavano nel VUOTO le violazioni al copyright e i reati di pornografia e di osceno sui minorenni e nel corso degli anni, dalla nascita della rete Azzurra.org, hanno subito un identico trattamento.Attenzione 2: in caso di hackeraggio di siti web, email o altro a me intestato su web si informa che si procederà contro il Registrant del dominio www.Azzurra.org, nella persona del dipendente della Communication Valley oltre che nei confronti dei già citati a Cagliari e dipendenti presso la società Cheapnet.Ringrazio, l’ufficio di Gabinetto del Questore di Cagliari, per avermi fornito immediatamente i dati di riferimento per la Poltel di Cagliari e per l’ufficio autorizzazioni per eventi, presidi e manifestazioni.Auspico infatti di essere a Cagliari, in via Gorizia , per protestare contro la Società commerciale in Nome Collettivo, che attualmente sta cooptando altre situazioni gravi e radicate con finalità economiche e commerciali.Domattina: Polizia Postale di RomaLoredana MorandiL’immagine hard è stata gentilmente suggerita da un utente.A GRANDE RICHIESTA DELL’UTENZA DI #SESSO

Comments Nessun Commento »

Agli amici poeti e alle amiche poetesse,

è morto in questi giorni il maggiore poeta palestinese vivente Mahmut
Darwish, che io avevo avuto l’onore di conoscere alla Fiera del Libro di
Francoforte qualche anno fa.
In suo perenne ricordo una sua poesia e una mia.

Edvino Ugolini

 

Mahmud Darwish

 


Mia madre

 

Ho nostalgia del pane di mia madre
del caffè di mia madre
della carezza di mia madre
ho nostalgia.
Cresce l’infanzia in me
e m’innamoro della vita
chè dovessi morire avrei vergogna
del pianto di mia madre.
Prendimi,
dovessi ritornare,
potessi un giorno tornare,
scialle per la tua frangia,
copri le mie ossa con erba
fatta pura al tuo passo
legami
con una ciocca di capelli
con un filo dell’orlo della veste
ché io diventi dio.
Divento dio se tocco
il tuo cuore.
Mettimi,
dovessi ritornare,
legna nel fuoco tuo
corda al terrazzo di casa.
No, non so stare senza
la preghiera del tuo giorno.
Sono invecchiato, rendimi le stelle dell’infanzia
fammi tornare
come tornano gli uccelli
al nido della tua attesa.

 

Mahmud Darwish

 

 

***

 

Nulla e nessuno può togliere
lo spirito del poeta
nulla e nessuno può togliere le parole
cantate al vento
i versi densi di libertà
di amore umano e divino
nulla
neanche il destino
Vivremo giornate ancora più felici
vivremo stagioni ancora più lunghe
condite dai canti
dei poeti di tuttii i tempi
Vivremo insieme una nuova ed eterna primavera.

 

Edvino Ugolini

Comments Nessun Commento »