Archivio per Aprile 2011

aaw_kefiah_rosa_600

 

Artists Against War Italia

 

L’artista triestino Edvino Ugolini parteciperà in qualità di Ambasciatore della Rete Artisti contro le guerre e come membro del Coordinamento contro le guerre alla conferenza internazionale che si terrà a Bilin in  Cisgiordania, i territori occupati palestinesi, dal 20 al 23 aprile 2011.

La conferenza si svolge per la sesta volta in questa località  palestinese, a ridosso del  Muro di recinzione che sta dividendo i territori israeliani da quelli palestinesi. Il Comitato promotore della conferenza, che raduna ogni anno i rappresentanti delle associazioni e dei gruppi del Movimento Non Violento internazionale, ha come scopo la sensibilizzazione dell’opinione pubblica  mondiale sul problema del Muro, detto dell’ “Apartheid”, che a cominciare dal 2003 sta dividendo  da sud a nord tutti i territori palestinesi, divisi inoltre tra di loro e da quelli abitati dagli israeliani.

La conferenza di quest’anno si preannuncia carica di tensioni anche alla luce degli eventi che si sono verificati negli ultimi tempi a Gaza, non ultimo il barbaro assassinio di Vittorio Arrigoni e quello dell’artista ebreo palestinese Juliano Mer Khamis, nonché per la morte di una giovane palestinese, sorella del giovane ucciso dai militari israeliani un anno fa durante una manifestazione contro il muro.

Nella tre giorni di Bilin verranno poste le basi per le prossime iniziative di azioni non violente contro la costruzione del muro, e per la libertà di movimento della popolazione palestinese all’interno dei propri territori. La conferenza si concluderà come di consueto con una grande manifestazione nelle vicinanze del grande recinto oggetto della discordia.  

 

 

Edvino Ugolini
Rete Artisti contro le guerre

 

2rose

 

Un fiore e una kefiah per Vik!

 

Il corpo di Vittorio Arrigoni, Vik Utopia, giungerà in Italia mercoledì 20 aprile, intorno alle 19 e 30 all’aereoporto di Fiumicino.

Così come desiderato dalla famiglia, e come Vittorio stesso avrebbe voluto, il feretro non è entrato in Israele, ma ha attraversato il valico di Rafah per raggiungere l’Egitto e l’aereoporto del Cairo, dal quale alle 16 ora locale partirà con il Volo Alitalia AZ 895.

Tutti i volontari si danno appuntamento al Terminal Cargo dell’aereoporto di Fiumicino intorno alle 19:30. 

La sottoscritta non sarà presente in quanto impossibilitata a causa di un serio problema ad una gamba.

 

Loredana Morandi
Rete Artisti contro le guerre

 

Comments Nessun Commento »

 vittorio_arrigoni_addio_aaw_600

 

Addio Vittorio!

 

 Artists Against War Italia

art_200_bn

Comments Nessun Commento »

Artists Against War Italia

 

 

 art_200

 

 

APPELLO AGLI ARTISTI

 

 

Anche la Rete degli Artisti contro le guerre ha aderito alla campagna contro l’intervento militare in Libia. Un’adesione che rientra nella natura stessa della Rete che fin dal suo inizio si è sempre battuta per l’indipendenza dei popoli e per la loro autodeterminazione. Gli artisti nelle loro variegate forme hanno sempre contribuito a rendere la società più umana e più giusta, perché nella libertà dell’individuo si rispecchia il grado di civiltà di un’intera comunità. Quello che sta succedendo in Libia, come già successo in Iraq e in Afghanistan, è la prova che i paesi così detti civili non hanno imparato niente dalla storia e che la loro presunta civiltà si basa sull’egemonia militare e sull’ arroganza di chi detiene il potere finanziario ed economico. Gli stessi aerei che nel 1999 partivano dalle basi militari in Puglia e in Friuli Venezia Giulia per bombardare Belgrado, stanno ora decollando per portare il loro carico di morte nei cieli della Libia. Questo non possiamo permetterlo e scenderemo in piazza con la nostra convinzione e con  le nostre azioni non violente a fianco di chi vuole la pace e rifiuta la guerra senza sì e senza ma per denunciare questo ennesimo atto barbarico, che è stato impropriamente giustificato con motivi umanitari, strumentalizzando altresì la nostra Costituzione. Ebbene è proprio la nostra Costituzione che ripudia la guerra in ogni sua forma.Saremo sempre e fino in fondo al fianco di chi lotta per la libertà e per l’indipendenza, che deve però essere conquistata dal basso e non imposta dall’esterno con la forza e sotto mentite spoglie.

 

NO alla guerra

 

NO alla morte

 

Rete Artisti contro le guerre

 

 

*** *** ***

 

Artists Against War Italia

 

 

 art_200

 

CALL FOR THE ARTISTS

 

 

Also the Net of Artists against war has joined the campaign against the war in Lybia. It’s in the nature of the Net, which has always struggled for the independence and the freedom of the peoples everywhere. The artists in different forms have always contributed to make society more human, because it’s in the freedom of the individual that you can reconnect the emancipation of the community. What is happening in Lybia and what happened in Iraq and Afghanistan, is the prove that the so called civil countries didn’t learn from history and that their supposed civility is based on their military hegemony and on their financial and economic power. The same airplanes, which bombed Beograd in 1999, now are flying to Lybia. We cannot allow this and we will demonstrate with our conviction and with non violent actions with all people who are for peace and against war in every form to denunciate this new barbarian act, which has been justified by humanitarian motivations calling our Constitution. In fact our Constitution repudiates war in every form. We will always be with them, who are fighting for their freedom and their independence, which has to be conquered from down and cannot be imposed by force.  

 

NO WAR

 

NO DEATH

 

Net of Artists against war 

 

Comments Nessun Commento »